Febbraio 2002

Il nostro ultimo saluto ad un grande signore dello sport.

Ci è giunta qualche giorno fa la notizia della scomparsa del Dott. Angiolo Ozzola e vorremmo ricordare in questa pagina la figura di questo grande sportivo che ha dedicato la sua vita sia all'attività diretta, che alla promozione sportiva .
Ed è proprio nella veste di promotore sportivo che noi del C.A.A.M. lo abbiamo conosciuto, sia come delegato regionale dello C.S.E.N. Lombardia, che, negli ultimi anni, come membro del Consiglio Nazionale dello C.S.E.N., nonchè come appassionato sostenitore del Panathlon Club di Milano.
La ricerca dei valori etici, che ha sempre contraddistinto la sua attività, corrispondeva intimamente con l'indirizzo e gli insegnamenti che la nostra scuola sta portando avanti da anni ed è proprio per questo che ci siamo sempre reciprocamente apprezzati percorrendo insieme un tratto del nostro cammino.
Il suo instancabile desiderio di promozione di nuove iniziative nel campo sportivo lo ha portato negli ultimi anni a sostenere attività come quella del Tai Chi Chuan e a patrocinare ideologicamente i nostri corsi per insegnanti di arti marziali C.A.A.M. e C.S.E.N.
Desidereremmo ricordare in lui la persona distinta , signorile e discreta, portatrice di grandi valori che si sono poi concretizzati in iniziative cariche di significato nel mondo sportivo e socio - ricreativo.
Ci rimane il rammarico di averlo conosciuto troppo tardi, ma anche la soddisfazione, durante il breve cammino percorso insieme, di avere avuto la fortuna e l'onore di incontrare un grande signore dello sport.

Dott. Luciano Antonelli
Rettore Accademia Nazionale C.A.A.M.


DOMENICA 24 FEBBRAIO 2002 - MILANO
CERIMONIA C.A.A.M. DI COMMEMORAZIONE NAZIONALE 
DEL DOTT. ANGIOLO OZZOLA

DISCORSO DI INTRODUZIONE A CURA DEL PRESIDENTE C.A.A.M.

Due anni fa si svolgeva in questo periodo la prima edizione del corso per insegnanti di arti marziali C.A.A.M. e C.S.E.N. Ricordo con piacere il Dott. Angiolo Ozzola, mentre sedeva tra i nostri banchi, intento ad ascoltare i colloqui dei vari candidati durante gli esami, con attenzione meticolosa e grande interesse.
Questi corsi di formazione tanto apprezzati dal Dott. Ozzola, felicemente si rinnovano ogni anno, annoverando tra i banchi sempre nuovi studenti, talvolta anche con istruttori e maestri che li frequentano ugualmente, perché aperti ad apprendere sempre cose nuove.
Questa è solo una delle occasioni in cui gli appartenenti al C.A.A.M. si ritrovano periodicamente per portare avanti un percorso di disciplina non solo fisica. Si, perché dietro le tecniche di difesa personale e ginniche, c'è soprattutto la nostra ambizione di scoprire e valorizzare le risorse umane e le capacità nascoste in ciascuno di noi, allo scopo di realizzare una crescita fisica, psichica e culturale dell'essere umano. Questa evoluzione umana deve partire necessariamente dalla formazione degli insegnanti e degli educatori che hanno in affidamento le persone. Il Dott. Ozzola aveva capito l'importanza della scelta di orientamento formativo della nostra scuola Milanese, che in breve tempo si è trasformata in organizzazione nazionale, grazie all'adesione di persone provenienti da tutto il territorio Italiano,che desiderano prendere parte al nostro progetto.
I corsi si rinnovano, purtroppo però il dottore non è più con noi per inaugurare l'edizione di quest'anno. Appena appresa la notizia del suo ricovero, io e mio marito Carmine ci siamo precipitati in clinica ed abbiamo fatto in tempo a rivederlo per l'ultima volta da vivo . Dormiva e ricordo ancora il suo sorriso quando, svegliatosi, ci ritrovò lì. Purtroppo non abbiamo potuto partecipare al suo funerale, perché abbiamo appreso la notizia in ritardo, altrimenti, saremmo corsi subito a presenziare alle esequie.


Oggi delegazioni di atleti, artisti, docenti, insegnanti tecnici,e direttori nazionali del C.A.A.M. di varie regioni e discipline, unitamente alla moglie, Signora Mercedes Giardini e ai suoi familiari , siamo qui, perché,in occasione dell'inaugurazione di questo nuovo anno accademico, abbiamo ritenuto giusto commemorare degnamente il Dott. Ozzola, una persona meravigliosa che ci ha tanto benvoluti.

M° Tassi Alessandra di Milano
Direttore Tecnico Nazionale
Settore Tai Chi Chuan C.S.E.N. e C.A.A.M.


Commemorando il Dottor Ozzola, vorrei partire da un episodio che ancora mi rimane in mente e che riguarda una delle tante assemblee sportive che si teneva in una delle sale riunione della stazione centrale. Durante tale incontro, mentre io discutevo animatamente sui temi riguardanti il karate, l'unica persona che, dopo tanti anni di mia militanza nello C.S.E.N. , mi chiese spiegazioni in merito fu proprio il Dott. Ozzola. 

Egli fu il primo che mi chiese quale fosse il mio progetto di sviluppo del karate e da quel momento si è prestato sempre a seguire il nostro operato, in quanto già dall'inizio si era reso conto che all'interno del nostro intento c'erano dei valori umani condivisi. Successivamente, la nostra scuola di Milano ha realizzato un'opera rappresentata al teatro della Quattordicesima, allo scopo di illustrare la differenza fra il nostro modo di operare sulla persona e quello delle comuni palestre. Il Dott. Ozzola, presente a tale manifestazione, ha constatato di persona l'impegno di anziani, adulti, ragazzi e bambini che si sono prodigati a raccontare l'arte marziale attraverso un felice connubio di poesia, musica , recitazione e azione fisca , che ha appassionato tutti gli spettatori. Lo stesso Dott. Ozzola si è complimentato e si è intrattenuto in particolar modo con i più piccini, meravigliato per la loro abilità interpretativa. Stimolati da questo importante riconoscimento, abbiamo dato vita al nostro progetto nazionale riguardante le arti marziali come strumento al servizio della persona. Se un personaggio di tale spessore come il Dott. Ozzola ci ha creduto, dobbiamo continuare a crederci anche noi, nonostante le avversità e le contrarietà che ultimamente non sono mancate. Vorrei concludere questa mia testimonianza portando a tutti il felice ricordo dell'ultima volta in cui ci siamo incontrati. Quel prezioso e raggiante sorriso, estremo riconoscimento della reciproca stima, che ancora portiamo nel nostro cuore.

M° Terzulli Carmine di Milano
Direttore Tecnico Nazionale
Settore Karate C.A.A.M.


Sono stati letti da parte di Studenti e sostenitori del C.A.A.M. alcuni scritti commemorativi di coloro che non hanno potuto presenziare di persona :

Non ho avuto il piacere di conoscere personalmente il Dott. Ozzola e questo mi spiace, soprattutto perchè le persone che stimo ne hanno sempre parlato bene, come di una persona corretta, al di sopra delle parti nelle contese, che aveva a cuore lo sport in tutte le sue forme, poichè credeva nel valore formativo per la persona delle attività sportive.
Tra tutte queste qualità comunque, quella che sentivo più spesso citare era la sua disposizione a non schierarsi con qualcuno per partito preso, ma perchè valutava le situazioni di volta in volta e credeva in ciò che faceva.
Nonostante la indiscutibile qualità dei dirigenti attuali, temo sarà difficile trovare un altro Signore dello Sport di tale livello.

Sinceramente.
M° Mascaro Francesco di Forlì
Direttore Tecnico Nazionale
Settore Bu Jutsu


Questo pensiero va ad un grande uomo, educatore e poi dirigente nell'ambito dello sport che fu la sua grande passione.........

Di lui ce ne hanno parlato Alessandra e Carmine che lo ricordano con grande stima ed affetto. Questo ci basta per essere partecipi alla sua commemorazione, anche se noi siamo gli ultimi, approdati fortunosamente al C.A.A.M..

Che cosa ha attirato qui noi, non più giovani, verso queste discipline così lontane dai nostri schemi mentali? E' stato lo stile di chi le pratica come " filosofia " di vita, attraverso un rapporto franco e professionale ed una cura straordinaria alla persona, in quanto tale, ed alla sua globale realizzazione.

Tutto questo il Sig. Angiolo lo ha apprezzato e sostenuto.

Roberta e Franco Zetti
praticanti di Tai Chi Chuan


Personalmente lo abbiamo solo incontrato due volte, ma il suo modo di porsi ai più giovani con un'attenzione particolare, come a voler cogliere attraverso i loro pensieri il futuro dello sport, ci rimarrà sempre nel cuore.

Vecchi Fiammetta Dietista Docente C.A.A.M.
Dott. Irene Fabrizi Medico Docente C.A.A.M


Ritengo un dovere di ogni atleta, che corrisponda al significato più alto di questo termine, ricordare con rispetto e gratitudine il Dott. Angiolo Ozzola.
E' grazie a persone come lui, dotate di integrità morale e amore per lo sport nella sua accezione

piu' nobile, se molti giovani possono trovare la strada giusta per realizzare, attraverso la disciplina sportiva, valori altamente educativi .

Roberto Calcagnile
insegnante di Torino
Delegato Regionale Piemonte
Settore Tai Chi Chuan


Non ho avuto la fortuna di conoscere profondamente il Dott. Angiolo Ozzola, ma so che, anche grazie a lui, mi è stata offerta l'opportunità di lavorare all'interno di un progetto volto a migliorare il mondo delle arti marziali.
Condoglianze alla sua famiglia e a tutti coloro che l'hanno conosciuto e con lui hanno lavorato e condiviso battaglie per migliorare il mondo dello sport.

Dottoressa Paola Pioldi di Milano
Psicologa Docente e ricercatrice
Presso il C.A.A.M.


Ho subito in questi giorni un intervento chirurgico e con grande dispiacere, non posso essere presente.

Quelle che leggerete saranno parole sagge e piene di dolore per tutti noi. Sappiate che per me era un grande maestro di vita. Io e il Dott. Ozzola abbiamo militato per tanti anni nello C.S.E.N. , e lavorato insieme per la promozione Sportiva, ricoprendo qualifiche di Delegato Regionale ed incarichi di prestigio e responsabilità. Abbiamo perso un uomo di valore, che ha dedicato la vita allo sport e che è stato una grande figura da prendere come esempio.

A questa lodevole iniziativa di commemorazione, intrapresa dalla maestra Tassi, non posso che rispondere unendomi a questo ultimo saluto al mio grande amico dello sport.

Maestro Pierluigi Pajello
Ex Delegato Regione Lombardia
Settore Arti Marziali C.S.E.N.
Delegato Regionale U.S.E.


Non potendo essere presente di persona, mando queste poche righe unendomi e partecipando spiritualmente con tutti voi a questa giornata in omaggio al Dott. Angiolo Ozzola .
Il mio pensiero va riconoscente a tutte quelle persone che come lui hanno operato, ed anche verso coloro che ancora operano,
con molti sacrifici e dedizione professionale per l'attività sportiva a tutti i livelli, con la costante attenzione alla Formazione, Disciplina, Comunicazione ed ai Traguardi pieni di alta moralità e valori, per poi unire tutti in un unico Risultato:
La Fratellanza attraverso lo Sport.

Un Grazie da tutto il Ninpo Dojo di La Spezia.
Salvatore Marchese
Delegato Regionale Liguria
Settore Bu Jutsu


In ricordo di Angiolo

Ho appreso della scomparsa del Dott. Angiolo Ozzola.
Quando viene a mancare un compagno di viaggio è sempre un giorno triste.
Siccome Angiolo era un amico dello sport, quindi di tutti noi, diventa un giorno ancor più triste.
Per me poi resta il grande rammarico di non averlo conosciuto personalmente. Sarebbe dovuto succedere circa un anno fa in occasione della inaugurazione del precedente corso insegnanti. Purtroppo alcuni suoi malesseri impedirono l'incontro.
Tuttavia già allora mi fu descritto come una persona di alti ideali, che molto aveva fatto per lo sport.
Pensai che se quel giorno io mi trovavo là ad iniziare il percorso di insegnante lo dovevo anche a lui che aveva aiutato ideologicamente la realizzazione del corso C.A.A.M. - C.S.E.N.


Se fosse anche solo per questa cosa, debbo ringraziarTi Angiolo, per avermi permesso di conoscere altre persone con le quali condividere i tuoi stessi ideali. Spero di poter percorrere con il tuo stile la strada da te tracciata fin tanto che la vita non vorrà farci incontrare.
Credo che sapremo riconoscerci.
Grazie Angiolo.

M° Roberto Fanasca di Roma
Corso insegnanti C.A.A.M. anno 2001
Delegato Regione Lazio C.A.A.M
Settore Tai Chi Chuan


Per non dimenticare.......................
La Signora Mercedes Giardini Ozzola, ha consegnato alla Maestra Tassi alcune preziosissime medaglie d'oro vinte dal Dott. Ozzola,durante la sua carriera sportiva in gare nazionali di tiro a segno. Tali medaglie sono state espressamente donate dalla Signora affinchè il C.A.A.M. , nella persona dei maestri Tassi e Terzulli, istituisca un Trofeo Nazionale per ricordare il marito, durante il quale, oltre ai trofei, sarà possibile consegnare tali medaglie ai migliori atleti o tecnici che si distingueranno per meriti sportivi. 
La Maestra Tassi, a nome di tutto il C.A.A.M. Nazionale, si impegna moralmente a sostenere questa iniziativa che verrà attuata prossimamente e a proseguire nell'opera di promozione sportiva che ha segnato profondamente il cammino del Dott. Ozzola.

Hanno presenziato,inviato messaggi o comunque ricordato il Dott. Angiolo Ozzola :

Mercedes Giardini - vedova Ozzola e i suoi familiari, Alessandra Tassi - Presidente C.A.A.M. Nazionale e Maestro Benemerito membro Panathlon Club di Milano, Luciano Antonelli - Rettore Accademia Nazionale C.A.A.M., Anna Nidasio Vicepresidente C.A.A.M.di Milano, Cavaliere della Repubblica Nicola Corbo di Roma, Pierluigi Pajello di Mantova ex Delegato Regione Lombardia C.S.E.N. Arti Marziali, Domenico Lollo - membro Panathlon Club di Milano e Delegazione Provinciale C.O.N.I. Associazione Nazionale Azzurri d'Italia , Roberto Mendini - Azzurro Benemerito d'Italia e membro Panathlon Club Milano.

Direttore Tecnici Nazionali : Terzulli Carmine - Karate - Milano e membro Panathlon Club, Costanzo Alberto - Kung Fu - Savona, Gardella Davide - Jeet Kune Do - Genova, Mascaro Francesco - Bu Jutsu - Forlì, Mei Li - Tai Chi Chuan - Milano, Ormas Alessandro - Jujitsu - Milano e delegazione di atleti , Spazzoli Claudio - Sport da Combattimento - Cesena, Farinetti Michele - Difesa personale - Savona, Gangi Arturo - Judo - Rozzano (Mi), Blesio Emy - Yoga - Milano, Bassanesi Marcella - Danza Indiana - Milano, .

Delegati Regionali di Settore: Bruno Brogneca Delegato Liguria Jujitsu - Genova, Salvatore Marchese Delegato Liguria Bu Jutsu - La Spezia, Roberto Fanasca Delegato Lazio Tai Chi Chuan - Roma, Roberto Calcagnile Delegato Piemonte Tai Chi Chuan - Torino

Docenti Accademia Nazionale C.A.A.M. : Dott. Irene Fabrizi - medico - Milano, Dott. Alberto Rinaldi - avvocato - Milano, Dott Paola Pioldi - psicologa - Milano, Fiammetta Vecchi - dietista - Milano , Marco Gabrielli - diplomato I.S.E.F. - Milano

Commissione Artistica di Milano : Arnaldo Agliati " Arnò " - pittore, Marinella Arioli - ceramista, Carlo Brenna - scultore

Insegnanti qualificati: Fogacci Guido - Istruttore Karate - Milano, Bo Natale Insegnante Jujitsu - Genova, Paolo Arcelli - Insegnante Jujitsu - Milano, Cantamessa Paolo - Allenatore Jeet Kune Do - Bergamo, Baucia Riccardo - insegnante e organizzatore Jujitsu - Genova e signora, Castellani Fabrizio e Fabrizi Andrea Allenatori Bu Jutsu - Cesena, Gazzano Massimo Allenatore Jeet Kune Do - Savona, Dara Danilo - Allenatore Judo - Rozzano ( Mi ), Gaetano Salvatore - Allenatore Jeet Kune Do -Trecate ( No ), Evangelista Amico - Maestro Judo - Liscate ( Mi ),Rottura Giuseppe - Allenatore Jeet Kune Do - Imperia, Dossena Andrea - Allenatore Tai Chi Chuan - Milano, Barranco Francesco - Allenatore Jeet Kune Do - Genova, Bertelli Edoardo - Istruttore Karate - S. Colombano ( Mi ), Bardin Andrea - Allenatore Jeet Kune Do - Vicenza

Nuovi iscritti all'Accademia Nazionale Insegnanti : Tomasi Paolo - Genova, Siliberti Silvano - Foggia, Rossi Andrea - Albissola Marina, Monaco Davide - Lecce , Bombardi Walter e Andreani Jhonny - Carrara, Barile Carmine Daniele - Cuneo, Bartoli Andrea - Lucca, Beccu Massimo - Genova

Delegazione di atleti lombardi : Bassi Marco - Bu Jutsu - Olgiate Comasco (CO), Stanizzo Massimo - Tai Chi Chuan - Cesano Boscone (Mi), Bianchi Surya - Danza Indiana - Milano, Ravizza Marika Karate - Rozzano (Mi), Balj Nikola - Karate - Trezzano S.N. (MI), , Mancon Marco - Tai Chi Chuan - Tradate (VA), Polinari Maria Rosa Tai Chi Chuan - Trezzano S.N. - (MI), Gallinotti Gabriele - Karate - Rozzano (Mi).

Delegazione atleti milanesi di Karate : Fogacci Gaia, Scaglione Alessandro, Daniotti Davide, Gianoncelli Norberto, Dellepiane Kevin, Fruner Hermann, Lacitignola Livio,Noschese Matteo, Leo Elisabetta, De Lorenzo Giuseppe, Baduini Stefano, Aiolfi Andrea, Benmessood Monir, Gipponi Claudia, Magnani Gabriele, Magnani Davide, Graffeo Francesco, Misculin Marco, Fabrizi Eugenio, Bellini Enrico.

Delegazione atleti milanesi di Tai Chi Chuan: Valerio Alessandra, Soliani Rita, Bonopane Francesco, Crema Stefano, Zetti Franco, Ferretti Daniela Roberta, Gipponi Valentina, Accorsi Marco, Crivelli Claudio, Caporale Sandro, Jori Franco, Ravarelli Milena, Contrino Calogera, Albini Paola, Gusmaroli Claudio.

Ha partecipato anche una delegazione di familiari degli atleti lombardi e milanesi.


HOME